lohoooo

INFO

CONTATTI


facebook
linkedin
instagram
phone
logo-scritta-bianca

dietista@jacopoevangelisti.it

 

+39 380 465 9897

 

​PI: 15747771002

 

PEC:  jacopo.evangelisti@pec.tsrm-pstrp.org

I sorprendenti benefici di un bicchiere di vino

2021-10-21 18:36

Jacopo Evangelisti

dieta, frutta, nutrizione, educazione alimentare, alimentazione, alimentazione sana, dietista, nutrizionista, salute, nutrizionista pediatrico, OMS, bere, cancro, cardiovascolare, abitudini alimentari, dieta mediterranea, alcol, bevande alcoliche, vino, birra, alcolici, iarc, airc, prevenzione, cancerogeno, uva, resveratrolo, fenoli, flavonoidi, pasto,

I sorprendenti benefici di un bicchiere di vino

Ho sentito veramente troppo spesso persone a cui è stato consigliato di bere un bicchiere di vino al giorno per la salute e prevenzione cardiovascolare...

 

 

 

 

I sorprendenti benefici

di un bicchiere di vino

 

 

 

 

Uso questo titolo catchy, giusto per attirare l’attenzione e parlare di un argomento controverso.

 

Ho sentito veramente troppo spesso persone a cui è stato consigliato di bere un bicchiere di vino al giorno per la salute e prevenzione cardiovascolare e spesso a dirlo sono proprio quelle persone che di tutto avrebbero bisogno tranne che di bere una qualsiasi bevanda alcolica.

 

Le bevande fermentate contengono delle molecole bioattive derivanti da frutta o cereali con le quali vengono prodotte (resveratrolo, fenoli, flavonoidi, ecc.).

 

Questi composti hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antiaggreganti.

 

Il problema è che le bevande alcoliche (compreso il vino rosso), non sono delle fonti utili di queste molecole, semplicemente perché se ne dovrebbero consumare quantità elevate per raggiungere un apporto significativo, tradotto un bicchiere di vino al giorno probabilmente serve a poco se non si consuma frutta e verdura regolarmente, che hanno un contenuto decine di volte maggiore di questi composti, rispetto alle bevande alcoliche.

 

L’alcol è definito come una sostanza tossica e cancerogena (gruppo 1 IARC), per la quale non esiste una quantità di consumo priva di rischi per la salute.

 

Ciò che sono state stabilite sono le quantità di consumo a basso rischio:


- fino a 2 unità alcoliche al giorno per uomo adulto
- fino a 1 unità per donne e persone sopra i 65 anni
- 0 unità sotto i 18 anni, in gravidanza e allattamento

 

Un unità alcolica è l’equivalente di un drink (un bicchiere di vino, lattina di birra, ecc.)

 

Il senso del post non è fare il bacchettone (sotto i 18 anni bevevo molto più di adesso, come probabilmente la maggior parte degli adulti e dei ragazzi), ma far notare l’ipocrisia di certe indicazioni che non permettono al consumatore di valutare bene i rischi e i benefici derivati dal consumo di bevande alcoliche.

 

Volete bere un bicchiere di vino a pasto, fatelo perché vi piace, non prendetevi (o non fatevi prendere) in giro dicendo che lo fate perché fa bene..probabilmente è un discorso più riferito ad adulti/anziani comunque...bevete responsabilmente.

 

Dal Codice Europeo contro il cancro (OMS):

https://cancer-code-europe.iarc.fr/index.php/it/

 

"Se bevi alcolici di qualsiasi tipo, limitane il consumo. Per prevenire il cancro è meglio evitare di bere alcolici."

 

Linee Guida per una Sana Alimentazione, CREA, 2018:

https://www.crea.gov.it/web/alimenti-e-nutrizione/-/linee-guida-per-una-sana-alimentazione-2018

 

In Italia quasi il 70% della popolazione sopra i 15 anni consuma bevande alcoliche.

 

I consumatori a rischio sono oltre 7 milioni, tra questi un milione di bambini e adolescenti consuma alcol a dispetto delle raccomandazioni.


facebook
linkedin
instagram
phone

Created by Eughenes Communication - Jacopo Evangelisti © 2020. All reserved. - Privacy Policy - Cookie Policy

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder