lohoooo

INFO

CONTATTI


facebook
linkedin
instagram
phone
logo-scritta-bianca

dietista@jacopoevangelisti.it

 

+39 380 465 9897

 

​PI: 15747771002

 

PEC:  jacopo.evangelisti@pec.tsrm-pstrp.org

Merenda per tutti. Esempi pratici per le merende della famiglia

2021-03-25 11:29

Jacopo Evangelisti

Bambini & Adolescenza, bambini, dieta, frutta, nutrizione, calorie, attività fisica, educazione alimentare, alimentazione, alimentazione sana, dietista, nutrizionista, adolescenza, genitori, energia, cereali, pane, olio, frutta secca, dietista pediatrico, nutrizionista pediatrico, fabbisogno calorico, bilancio calorico, famiglia, nutrizione pediatrica, dispendio energetico, dispendio calorico, succo di frutta, adolescenti, latte, yogurt, salumi, merenda, snack, panino, merendine, pizza, affettati, prosciutto,

Merenda per tutti. Esempi pratici per le merende della famiglia

Dopo l'articolo sulla colazione mi sembrava giusto farne uno sulla merenda, soprattutto perché ho notato che su Instagram abbondano ricette sottovalutando le..

 

 

Merenda per tutti

 

Esempi pratici per le merende della famiglia,

per bambini, ragazzi e adulti

 

 

Dopo l'articolo sulla colazione mi sembrava giusto farne uno sulla merenda, soprattutto perché ho notato che su Instagram abbondano ricette sottovalutando le cose semplici, invece nella pratica vedo che dilaga la monotonia o l’assenza di merenda.

 

Come per la colazione gli adulti fondamentalmente possono fare come vogliono ed anche non fare spuntini non è un grosso problema se riescono a gestire gli altri pasti della giornata, mentre magari per i bambini fare delle piccole merende può essere una buona abitudine, che aiuta a:

 

  • raggiungere il quantitativo energetico giornaliero adeguato
  • mantenere l’attenzione durante le attività scolastiche/ricreative
  • gestire meglio la fame durante i pasti principali.

 

Gli esempi di merende che seguono sono semplici, pratici e senza troppi fronzoli, come piace a me e come cerco trasmettere l’alimentazione:

 

  • 1 frutto
  • 20-30 gr di frutta secca a guscio non salata e non zuccherata
  • 1 yogurt intero
  • Latte intero o bevanda vegetale (soia, mandorla, avena, riso, controllando che in etichetta non ci siano zuccheri aggiunti)
  • Cereali da colazione o soffiati o fiocchi d’avena

 

Questi primi esempi sopra sono i più semplici che vanno bene sia da soli che combinati.
Alcune combinazioni potrebbero essere un frullato (latte/yogurt + frutta) yogurt con pezzi di frutta fresca o con frutta secca, o con cereali da colazione o soffiati)

 

L’ideale sarebbe adeguarli al momento della giornata (la mattina se la distanza tra colazione e pranzo non è molto lunga si può optare per uno spuntino leggero) ed al livello di attività fisica che bambini e ragazzi fanno durante il giorno (in periodi sedentari come questo meglio proporre più spesso merende leggere).

 

Un altro valido alleato per la merenda è il pane (40-50 gr per un bambino può bastare, per un ragazzo soprattutto se sportivo, si può aumentare la quantità), bianco, integrale o multicereale, come vi piace di più, ancora meglio se riuscite ad alternare le varie tipologie.

Può essere accompagnato con:

 

  • olio, volendo con l’aggiunta di pomodorini per una merenda salata
  • marmellata (occasionalmente anche con il burro non è un problema)
  • creme di frutta secca (mandorla, arachidi, nocciole o anacardi, anche qui preferibilmente senza aggiunta di sale, zuccheri e altri grassi) o cioccolato (occasionalmente)
  • formaggio fresco (ad esempio ricotta) o semi stagionato (caciottina) (senza esagerare con la frequenza settimanale)

 

Li accenno, ma neanche li metterei in lista, affettati e salumi sono possibili alimenti per una merenda, ma non devono essere un'abitudine come sono per la maggior parte dei bambini, non esiste solo il panino con il prosciutto per merenda, anzi dovrebbe essere un’eccezione occasionale.

Non sono una scelta adatta, a causa delle varie correlazioni negative con la salute.

Nelle linee guida italiane non ci sono tra le merende, ma sono inseriti tra gli alimenti voluttuari, da consumare saltuariamente in quantità limitate.

Nella piramide alimentare pediatrica non vengono neanche menzionati.

 

Stesso discorso per le bevande zuccherate, se proprio dovete consumare questi alimenti o darli ai vostri figli, fatelo saltuariamente, non come un'abitudine

 

Altre opzioni occasionali per la merenda possono essere:

 

  • crackers o grissini senza sale in superficie
  • Pavesini e altri biscotti sia secchi che frollini o barrette ai cereali
  • Pizza bianca o rossa (50g circa, cioè una striscetta o 1 o 2 pizzette in base alla dimensione)
  • 1 fetta di ciambellone
  • Una merendina tipo fetta al latte o tipo pan di spagna non farcita
  • Cioccolato, dolci al cioccolato, budini (anche quelli per bambini, che vendono come se fossero la merenda più salutare)

 

Per concludere in questo articolo vi ho lasciato varie opzioni, dalle più semplici a quelle più sfiziose o da mangiare con minor frequenza, quello che dovreste provare a fare come per il resto dei pasti è variare se non tutti i giorni molto spesso.

 

Ovviamente sono delle indicazioni generali che vanno prese come esempio ed adattate alla singola persona, soprattutto per quanto riguarda le quantità e gli abbinamenti (una persona molto attiva potrebbe aver bisogno di più di un frutto per merenda, magari ad una altra basta invece).

 

Sicuramente con queste alternative avete l'occasione di togliervi degli sfizi settimanali mangiando comunque in modo sano e potete farlo senza annoiarvi.

La varietà è un valido alleato per essere costanti e mantenere un buono stile alimentare.


facebook
linkedin
instagram
phone

Created by Eughenes Communication - Jacopo Evangelisti © 2020. All reserved. - Privacy Policy - Cookie Policy

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder